“La classe non è acqua”

Si è conclusa venerdì 29.04 l’esperienza di continuità tra la scuola materna “Vittorino  da Feltre” e la classe 4°B della scuola Tambosi.
I vicini di casa avevano cominciato a conoscersi in dicembre tramite un laboratorio creativo, durante il quale mani e abilità dei più grandi e dei più piccoli avevano collaborato alla realizzazione di un regalo natalizio. In quell’occasione, raccontandosi, tra ritagli e colla, la primaria era venuta a sapere del progetto sull’acqua che il Vittorino stava portando avanti nel corrente anno scolastico. I ragazzi della primaria in terza avevano studiato e sperimentato le proprietà dell’acqua e quindi avrebbero avuto la possibilità di presentare delle competenze acquisite. A seguire l’idea di  organizzare delle giornate di esperimenti e giochi con l’acqua.
2 Immagine2 Nel mese di aprile si sono svolti i due incontri. Il primo si è tenuto nella scuola Tambosi, in classe gli alunni si sono cimentati nella lettura di una storia inerente il tema e poi tutti in cortile, su quattro postazioni acquatiche a sperimentare con palline, plastilina, frutta, verdura e carta il principio di Archimede e quello di capillarità. I grandi hanno cercato di mettere in atto il metodo sperimentale e i piccoli si sono dimostrati attenti e partecipi ricercatori.
3 Immagine2 20151211_100829
 Nel secondo incontro, presso la scuola “Vittorino” i bimbi hanno messo in scena con coreografie, suoni e canti una storia sull’acqua e anche in questo caso il cortile successivamente, si è prestato per dei divertenti giochi a squadre.  VISITA SCUOLA PRIMARIA TAMBOSI 031
Sono nati legami di simpatia e affetto: i grandi pronti a guidare e aiutare, i piccoli curiosi e affascinati dalla nuova realtà che li aspetta.
Si ritroveranno ancora nelle giornate dell’accoglienza del  30 e 31 maggio e poi a settembre, i più piccoli e i più grandi della scuola primaria!

 

I commenti sono chiusi